Vecchio sito » Il territorio » Salemi 
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie

Salemi   versione testuale

Abitanti 11.356
La città sorge sul posto di un antico centro sicano, probabilmente Halicjae, che nel IV secolo a.C. si alleò con Segesta contro Siracusa e che sotto i Romani fu una delle cinque città libere. L’attuale paese è tuttavia di epoca araba ed araba è anche l’origine dello stesso nome.
Il centro abitato si sviluppò più tardi attorno al castello fatto costruire dal normanno conte Ruggero e successivamente fortificato da Federico II. Dopo i vespri siciliani (1282), Salemi fu la prima città assalita dagli Angioini, che tentarono inutilmente di espugnare il castello. Qui furono ospiti re Martino e la moglie, e qui si riunirono i rappresentanti di Mazara, Trapani, Marsala e Partanna per firmare l’accordo in favore di Bianca di Navarra, vedova di re Martino.
Il 14 maggio 1860 dal castello Garibaldi emanò il proclama con cui assumeva la dittatura della Sicilia in nome di Vittorio Emanuele II.
Il castello oggi ospita la ricca Biblioteca Comunale. Salemi è un centro ad economia prevalentemente agricola.
Il sisma del 15-01-1968, che distrusse molti paesi della Valle del Belice, interessò anche Salemi, dove vennero distrutte case, monumenti e buona parte del patrimonio storico-culturale di questa popolazione. Dopo il crollo della chiesa madre e di altri insigni monumenti, le opere d’arte in essi contenuti furono in buona parte conservate in loco. Grazie al concorde intendimento della Soprintendenza e del Comune ed al pieno accordo del vescovo Costantino Trapani, nel 1982 veniva stipulata una convenzione tra la Curia Vescovile e il Comune di Salemi per la concessione a quest’ultimo, “in comandato e deposito”, delle opere di proprietà della stessa Curia. Sorgeva così il Museo civico nei locali al pianterreno dell’ex Collegio dei Gesuiti, dove venne allestita anche una sezione di cimeli archeologici.
Santo Patrono:
            San Nicolò di Bari (6 dicembre)
 
Parrocchie
 
Parrocchia Madrice “S. Nicolò di Bari”
Piazza Lampiasi
Maria SS. della Misericordia
Via Matteotti 111
S. Francesco di Paola
Piazza S. Francesco di Paola
Maria SS. della Confusione
          - nella Trasfigurazione di N.S.G.C.
Piazza Cappuccini
Maria SS. del Paradiso
Contrada Pusillesi
Maria SS. di Trapani
Contrada Ulmi
Maria SS. delle Grazie
Contrada San Leonardo
 
Copyright © 2009 Diocesi di Mazara del Vallo - Piazza della Repubblica 6 - 91026 Mazara del Vallo - Tel. 0923.902701 - Fax 0923.941108 - ced (@) diocesimazara.it - Credits